Italiano      English

Commedia dell'Arte: The Masks of Antonio Fava
Torna alle Maschere

Pantalone "classico"

Descrizione

Magnifico, ossia magno, grande, generoso. A significare l’esatto contrario, poiché il Magnifico, in Commedia dell’Arte, è decisamente avaro. Ma a parte questo umanissimo difetto, il Magnifico rappresenta la massima autorità in famiglia; è colui che gestisce non soltanto l’economia, le finanze, ma anche il destino della casa e di chi ci vive; decide se pagare o no i servi (in genere propende per il no e non gli mancano mai le buone ragioni); decide se il figlio o la figlia (Innamorato o Innamorata) si sposerà, quando e con chi, dando sempre il via al grande dramma degli inammorati, che richiede poi quella soluzione che è material dei tre atti della commedia, lungo i quali tradizionalmente si snoda. Magnifico è dunque termine tecnico che indica quell carattere. Il nome proprio è determinato dal chi è linguistico-geografico: Pantalone se è veneziano, Stefanel Botarga se è Milanese, Zanobio da Piombino se è toscano, il Biscegliese se è pugliese; e potrebbe essere un qualche “Pep”, i alguna cosa mes, se lo facciamo catalano, od un “Mc”, and something more, se lo facciamo scozzese. E cosí via, senza che il carattere, il comportamento, la funzione, cambino. Il piú famoso ed piú presente storicamente è il Magnifico veneziano, Pantalone. Il nome, molto probabilmente, è la contrazione di “pianta il leone”, ossia il simbolo della Serenissima, di Venezia, della Repubblica di San Marco. I mercanti veneziani “piantavano il leone” nei mercati mediterranei ed orientali, conquistavano il mondo aprendo fondachi e dominando le economíe. Il nostro Pantalone, dunque, è un mercante veneziano, un perfetto esemplare del dinamismo astuto, accorto e popolare ma anche orgoglioso, raffinato ed opulento della potente e meravigliosa città-stato.